Helder Camara – note biografiche

biografie testimoni del '900 Scrivi un commento
Dom Helder Camara

Dom Helder Camara

Helder Pessoa Camara nacque a Fortaleza il 7 febbraio del 1909. Il suo nome significa “cielo sereno”, un nome profetico per questo paladino dei poveri e dei diseredati che, appena ordinato sacerdote, nel 1931, manifestò immediatamente la sua vocazione per i più umili tra gli umili. Si distinse ben presto come uno degli esponenti più significativi della chiesa latino-americana impegnata nel sociale. Nel ’52 venne consacrato vescovo e tre anni più tardi arcivescovo ausiliare di Rio de Janeiro, acquistandosi il titolo di “Vescovo delle favelas”, i quartieri poveri che cingono la megalopoli brasiliana in un cerchio di miseria e di fame.
Nel 1955 divenne il primo vice-pesidente del Consiglio Episcopale Latino Americano (CELAM) e per dieci anni si interessò della problematica religiosa e sociale del continente fino al 1964 quando fu eletto Arcivescovo di Recife, capitale del Nord-Est brasiliano, la regione più povera di tutto il paese.
Dal 1966 guidò e animò innumerevoli azioni non violente intraprese dai più poveri per la difesa dei loro diritti e della loro terra, scontrandosi con le pretese dei latifondisti, che vedevano in lui un pericoloso perturbatore dell’ordine pubblico. Scelse di vivere in povertà nella periferia della metropoli lasciando ai Poveri il suo palazzo vescovile. Appena compiuti i 75 anni furono subito accolte le sue dimissioni. Alcuni sacerdoti tra i suoi più stretti collaboratori furono uccisi ed egli stesso fu più volte minacciato di morte. Resta una delle figure più luminose del Concilio Vaticano II; fu ispirandosi a lui che Papa Giovanni dichiarò: “La Chiesa cattolica è chiesa di tutti ma soprattutto dei poveri”.
Morì nel 1999.

Parole chiave:


Aggiungi un commento

Attenzione: I commenti sono moderati, il tuo commento potrebbe non apparire immediatamente. Non scrivere più volte lo stesso commento, per favore.

HTML ammesso nei commenti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

tema modificato a partire da NattyWP
immagini di sfondo di desEXign