Isacco di Ninive (dal Discorso sulla creazione)

custodia del creato, Padri della Chiesa Scrivi un commento

Sulla creazione

Anche se v’era un tempo in cui la creazione non era venuta alla sua esistenza, pure non v’è un tempo in cui Dio non abbia posseduto la sua carità verso di lei, perché anche se essa non era, pure per Dio non v’è un tempo in cui la creazione non sia nella sua conoscenza. E se essa non conosceva, perché non era stata ancora creata, Dio invece di continuo aveva conoscenza di tutte le sue distinzioni e le sue nature. Le diede poi la sua esistenza quando gli parve bene.
La carità vera di Dio verso la creazione è conosciuta da questo, che dopo averne compiuto la costituzione in tutte le sue distinzioni, la congiunse tutta in un’unica unità – le sue [realtà] sensibili e le sue [realtà] intelligibili [tutte] in un unico vincolo -, e la congiunse alla sua divinità e la fece ascendere al di sopra di tutti i cieli e la fece sedere sul trono eterno e la fece dio su tutto.

(tratto da “Discorso sulla creazione” in Isacco di Ninive, Discorsi spirituali e altri opuscoli,
a cura di Paolo Bettiolo, ed. Qiqajon, Magnano 1985)

Parole chiave: , , , , , , ,


Aggiungi un commento

Attenzione: I commenti sono moderati, il tuo commento potrebbe non apparire immediatamente. Non scrivere più volte lo stesso commento, per favore.

HTML ammesso nei commenti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

tema modificato a partire da NattyWP
immagini di sfondo di desEXign